Home FORUM
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password:

Pirati in azione
(1 Online) (1) Ospite
Forum professionale di mutuo soccorso
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Pirati in azione

Pirati in azione 2 Anni, 6 Mesi fa #24793

  • admin
  • Offline
  • Amministratore
  • Messaggi: 147
  • Karma: 14
Scusate la mia intrusione, ma mentre registravo gli ultimi tre colleghi che si sono iscritti al Forum, un paio di sciocchi pirati informatici si sono registrati automaticamente e sono riusciti ad inserire i soliti stupidi messaggi pubblicitari/pornografici o altre simili idiozie.
I post inseriti sono stati rimossi e i finti iscritti cancellati.
Scusate il disturbo ..

----------------------------------------
colgo l'occasione per ricordare anch'io
di non aprire, né scaricare allegati dai
messaggi email con finta provenienza da
Equitalia.
----------------------------------------

Re: Pirati in azione 2 Anni, 6 Mesi fa #24802

  • IPSCT
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2123
  • Karma: 10
ipsct una settimana fa
In Italia da diversi mesi esistono i virus delle tasse su email come se fossero stati inviati dai Comuni, da SKY, da Telecom ecc ecc il virus più pericoloso è quello dell'Equitalia si chiama criptlocher, questo virus ha costretto moltissime persone a formattare i computers, in poche parole si devono aprire solo email sicuri.

Consiglio a Tutti di non usare antivirus gratis, insieme all'antivirus a pagamento consiglio anche l'uso di malwarebytes sempre a pagamento, intercetta le spie e i delinquenti informatici ma soprattutto i siti nocivi.

Per il disturbo della pubblicità consiglio Anvi AD blocker ultimate 3.2, puoi usarlo anche gratis però quando apri la posta elettronica devi disattivarlo.

Altro
Canone Rai: Attenzione Alle Truffe in Email
Dopo i falsi incaricati Rai, ora è la volta dei messaggi di posta elettronica truffaldini che invitano a scaricare la fattura della tassa televisiva. Peccato che si tratti di un falso che mette a rischio i computer dei malcapitati. Cliccando sull’allegato infatti, ci si becca un bel virus.

Come sempre accade, gli imbroglioni se ne inventano sempre di nuove, sopratutto quando si tratta di un tema caldo come quello riguardante il canone televisivo, che coinvolge milioni di cittadini italiani.

In proposito, uno dei punti fermi di cui ormai tutti siamo al corrente è che per il 2016 l’imposta tv si pagherà con la bolletta della luce.

Ma siccome ci sono ancora diversi aspetti da chiarire, qualche ciarlatano ha pensato bene di inviare un messaggio di posta elettronica a chissà quante migliaia di persone, invitandole a fare il download della bolletta allegata alla mail.

Il testo della mail incriminata, che per sembrare più veritiera riporta anche il logo Rai, come si può vedere anche nell’immagine riportata sopra, dice quanto segue:

Gentile Contribuente,
Il canone di abbonamento alla televisione è dovuto da chiunque abbia un apparecchio televisivo (art. 1 del R.D.L., n. 246/38) e si paga una sola volta all’anno e una sola volta a famiglia, a condizione che i familiari abbiano la residenza nella stessa abitazione.

Vi comunichiamo che l’ammontare del canone speciale e di Euro 100,00 (non piu’ 113,50) .

Scarica la fattura.
Cosa succede se si prende per buono il messaggio? Ovviamente non c’è alcuna fattura da scaricare, bensì un bel virus che potrebbe creare danni irreparabili al computer del malcapitato cittadino, che potrebbe ritrovarsi a perdere la maggior parte se non tutti, i dati e i documenti presenti sul proprio pc.

Dunque prestare molta attenzione e nel caso si riceva un messaggio di questo genere (tenendo conto che le varianti possono essere diverse), cancellarlo immediatamente senza aprirlo, magari spostandolo nella cartella spam.

Da poco esiste altro virus devastante su email si chiama nemucod,gli email inviati sono chiari, come fatture,atti giudiziari, Ufficio delle Entrate ecc ecc non bisogna aprirli, devono essere cestinati e cancellati dal cestino.

Alcuni sostengono che quando cancelli email con virus dopo aver selezionato la spunta il computer si infetta, secondo me non è così, non esiste, quindi possono essere eliminati tranquillamente.


19/04/2016
Facebook non è un social sicuro, i delinquenti informatici entrano per spiare impossessandosi della password e del profilo,consigli per difendersi: prima di spegnere il computer dovresti cancellare la cronologia, non devi farlo ogni tanto ma sempre.

Ogni tre mesi cambia la password sugli indirizzi di posta elettronica, ovviamente sui computers che è consentito.

Non scrivere mai su facebook i numeri di cellulare e telefono fisso.

Se frequenti siti gratis non scaricare mai files o software gratuiti se non prima analizzati con antivirus a pagamento, gli antivirus gratuiti non devi mai usarli.

Se frequenti siti porno o film pornografici il virus lo puoi trovare a distanza di tempo di conseguenza devi usare un anti malware che Ti segnala il sito nocivo contenente virus.

Se fai uso di pagamenti elettronici come fatture, bollettini, F24 ,abbonamenti vari ecc ecc. al momento del pagamento correda la sicurezza tramite il codice da inviare sul Tuo numero di cellulare.

Internet esplorer è obsoleto quindi non consente una protezione certa, Chi usa Xp consiglio la sostituzione con almeno win7.

Chi usa Microsoft edge, percorso: impostazioni-visualizza impostazioni avanzate,metti il selettore su disattivato sotto la funzione offri la possibilità di salvare la password.

Chi usa mozilla firefox,percorso:opzioni-sicurezza,togli il segno di spunta da ricorda i dati di accesso ai siti,non devi fare altro.

Chi usa Google chrome,percorso:impostazioni-mostra impostazioni avanzate, rimuovi il segno spunta da richiedi di salvare la tue password web sotto il modulo password e moduli.
Ultima modifica: 2 Anni, 6 Mesi fa Da IPSCT.

Re: Pirati in azione 2 Anni, 5 Mesi fa #25430

  • IPSCT
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2123
  • Karma: 10
Per quanto riguarda i virus e i siti malevoli verso gli indirizzi email la situazione peggiora, in quanto è di pochi giorni fa la notizia che potresti ricevere email inviati dai parenti, non sono i parenti a scrivere ma coloro che vogliono danneggiare i computers, quindi quando vedete email dei parenti prima di aprirli dovete essere certi che siano proprio loro.
Ultima modifica: 2 Anni, 5 Mesi fa Da IPSCT.

Re: Pirati in azione 2 Anni, 4 Mesi fa #25627

  • IPSCT
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2123
  • Karma: 10
Poste Italiane, attenzione alla falsa mail: è una truffa
Mail-truffa a centinaia di correntisti: "La tua carta è bloccata". L'allarme della polizia di Stato

01/07/2016 - Centinaia di correntisti di Poste Italiane hanno ricevuto negli ultimi giorni una email che nasconde una nuova truffa. A lanciare l’allarme la Polizia di Stato tramite l’account Facebook “Una vita da social”.

OCCHIO A QUESTA MAIL – Si legge nel testo dell’email truffa: “Gentile cliente, il tuo conto Banco Posta e la tua carta Postepay sono state bloccate per mancanza ricevimento dati richiesti da noi in precedenza. Per sbloccare la sua utenza segui il link sotto”. Nonostante il messaggio riporti il logo ufficiale delle Poste italiane, la comunicazione non è originale, si tratta solo di una truffa, così come evidenziato anche dai responsabili dell’azienda: “Stiamo ricevendo migliaia di segnalazioni che abbiamo raccolto e girato alla Polizia postale affinché venga identificato chi si cela dietro all’inganno. Poste Italiane non manda comunicazioni al di fuori dell’area riservata ai clienti e non chiede online dati sensibili“.

IL RISCHIO È TROVARSI IL CONTO PROSCIUGATO – L’e-mail, che contiene un codice di sblocco di 14 caratteri alfanumerici (Ad esempio 4A34WT675 XY707) e un link per inserirlo, va assolutamente ignorata. Cliccando sul link i truffatori potrebbero infatti ottenere tutti i dati bancari dell’utente, che rischia di ritrovarsi col conto prosciugato.

COSA FARE – “Non cliccare sui link presenti nelle e-mail truffaldine” avverte la polizia. “Anche se sulla barra degli indirizzi del browser viene visualizzato l’indirizzo corretto, non bisogna fidarsi: un esperto informatico può essere in grado di far visualizzare, nella barra degli indirizzi del browser, un indirizzo diverso da quello in cui realmente ci si trova”.

Re: Pirati in azione 9 Mesi fa #29390

  • IPSCT
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2123
  • Karma: 10
Pubblicato il 10/02/2018
Sono di nuovo in atto i virus di posta elettronica sotto forma di cartelle inviate da criminali informatici, riprodotte molto bene come se ad inviarle fosse il Ministero delle Finanze o altri Enti.
Il virus si chiama taxololo che a sua volta si collega con il sistema operativo distruggendo tutti i dati, la prima volta questo virus è stato scoperto in Russia nel 2013.
Se non avete corrispondenza effettiva con Enti o non siete certi dei messaggi, cancellateli immediatamente, attenti taxololo distrugge anche in presenza di antivirus qualificati.
Ultima modifica: 9 Mesi fa Da IPSCT.
  • Pagina:
  • 1
Tempo generazione pagina: 0.15 secondi

Segnalo che nel sito www.liberodileo.it sono presenti:  il blog rinnovato, le News sempre aggiornate, il FORUM e le FAQ di interesse per il personale amministrativo della scuola e una nuova raccolta di link molto ricca.  Puoi trovare mie notizie anche su Linkedin alla pagina http://it.linkedin.com/pub/libero-di-leo/5b/1a7/1b1 e su Google+ alla pagina https://plus.google.com/113554514956230137360/posts?hl=it


Copyright © 2018 liberodileo.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Cerca con Google

News Studio Cataldi

News powered by
Logo studio Cataldi


Contatore nel Forum

Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information