Home Ultime dal Forum
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password:

CCNL, “etica professionale” e stupidità dsga
(1 Online) (1) Ospite
Forum professionale di mutuo soccorso
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: CCNL, “etica professionale” e stupidità dsga

CCNL, “etica professionale” e stupidità dsga 6 Giorni, 1 Ora fa #29401

  • Roby
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 437
  • Karma: 3
Sento ancora molti dsga (che stento a considerare colleghi) che alla domanda se partecipare o meno al consiglio di istituto rispondono decisamente di SI:
1) Per “etica professionale”;
2) Per “senso di responsabilità”:
3) Perché “invitati dal DS”;
4) Perché “se no chi può relazionare sulla tecnica del bilancio”;
5) Perché “solo il dsga è in grado di rispondere ai quesiti”;
6) Perché “si è obbligati dall’alta funzione occupata”;
7) Se poi non si riesce a recuperare lo straordinario fatto, niente ci fa; si è lo stesso compensati dal lavoro moooolto qualificato;
Etc. etc. etc.

Io invece penso che questi signori se vanno al consiglio di istituto, senza farne parte in qualità di componente ATA, lo fanno perché SONO:
1) PER NIENTE PROFESSIONALI;
2) DEI SCENDILETTO;
3) DEI FANATICI ILLUSI;
4) SCHIAVI DI RIVISTE, DEGLI ESPERTI, DEI CORSI (che spesso sono entusiasti anche di pagarsi di tasca propria!), DEL PARASINDACATO;
5) DEGLI IGNORANTI CHE NON SANNO LEGGERE UNA NORMA;
6) DEGLI IGNORANTI CHE NON SONO CONSAPEVOLI DELLA LORO EFFETTIVA POSIZIONE LAVORATIVA;
7) OPPURE SOLO DEGLI OPPORTUNISTI (che non fanno altro che andare in consiglio di istituto e tutto il resto lo fanno fare agli altri).

e non spiego neanche il motivo, perché tanto gli interessati NON capirebbero comunque!

E poi ci si chiede perché l’indennità di direzione mensile, con l’ultimo CCNL, aumenti di € 6,50 contro aumenti più elevati di TUTTE le altre categorie di docenti e personale ATA!!!

IL MOTIVO STA ANCHE NEL COMPORTAMENTO SBAGLIATO DA SCHIAVI/FANATICI/ILLUSI DI CUI SOPRA.
Ringraziano per il messaggio: Domenico

Re: CCNL, “etica professionale” e stupidità dsga 6 Giorni, 1 Ora fa #29402

  • Roby
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 437
  • Karma: 3
e comunque c'è poca professionalità, che da molti viene compensata con la "buona volontà" nel partecipare ai consigli di istituto, ai vari corsi e corsetti; nel considerarsi "obbligati" a fare straordinario per i PON; a fare gli schiavetti dei DS; a fare relazioni "tecniche li chiamano!" del tutto inutili e non previsti; a firmare stupidaggini per sentirsi importanti, etc. etc.

Re: CCNL, “etica professionale” e stupidità dsga 5 Giorni, 20 Ore fa #29404

  • rosana
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 172
  • Karma: 0
La penso come te su tutto e... bentornato.
Ciao
Ultima modifica: 5 Giorni, 9 Ore fa Da rosana.

Re: CCNL, “etica professionale” e stupidità dsga 5 Giorni, 8 Ore fa #29407

  • Domenico
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1021
  • Karma: 0
Roby ha scritto:
Sento ancora molti dsga (che stento a considerare colleghi) che alla domanda se partecipare o meno al consiglio di istituto rispondono decisamente di SI:
1) Per “etica professionale”;
2) Per “senso di responsabilità”:
3) Perché “invitati dal DS”;
4) Perché “se no chi può relazionare sulla tecnica del bilancio”;
5) Perché “solo il dsga è in grado di rispondere ai quesiti”;
6) Perché “si è obbligati dall’alta funzione occupata”;
7) Se poi non si riesce a recuperare lo straordinario fatto, niente ci fa; si è lo stesso compensati dal lavoro moooolto qualificato;
Etc. etc. etc.

Io invece penso che questi signori se vanno al consiglio di istituto, senza farne parte in qualità di componente ATA, lo fanno perché SONO:
1) PER NIENTE PROFESSIONALI;
2) DEI SCENDILETTO;
3) DEI FANATICI ILLUSI;
4) SCHIAVI DI RIVISTE, DEGLI ESPERTI, DEI CORSI (che spesso sono entusiasti anche di pagarsi di tasca propria!), DEL PARASINDACATO;
5) DEGLI IGNORANTI CHE NON SANNO LEGGERE UNA NORMA;
6) DEGLI IGNORANTI CHE NON SONO CONSAPEVOLI DELLA LORO EFFETTIVA POSIZIONE LAVORATIVA;
7) OPPURE SOLO DEGLI OPPORTUNISTI (che non fanno altro che andare in consiglio di istituto e tutto il resto lo fanno fare agli altri).

e non spiego neanche il motivo, perché tanto gli interessati NON capirebbero comunque!

E poi ci si chiede perché l’indennità di direzione mensile, con l’ultimo CCNL, aumenti di € 6,50 contro aumenti più elevati di TUTTE le altre categorie di docenti e personale ATA!!!

IL MOTIVO STA ANCHE NEL COMPORTAMENTO SBAGLIATO DA SCHIAVI/FANATICI/ILLUSI DI CUI SOPRA.

SOTTOSCRIVO

Re: CCNL, “etica professionale” e stupidità dsga 5 Giorni, 7 Ore fa #29409

  • SAULO11
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 159
  • Karma: 0
Caro roby, sono in gran parte d’accordo con te per la parte sull’inutilità e dannosità di riviste corsi e corsetti, così come sulla amara e assurda situazione di noi dsga, cui si appioppano grandi responsabilità e miseri stipendi (figurati che io sono ancora nella fascia 0-. Dopo di che ti confesso che io a qualche Consiglio partecipo, su 10 all’anno prendo parte a 4 o 5, per un tempo molto limitato, nel senso che i punti in cui è gentilmente richiesta (non imposta) la mia presenza sono messi all’inizio, quindi una volta illustrato brevemente il consuntivo o le variazioni di bilancio me ne vado, in genere non mi fermo più di 20 o 30 minuti (che poi recupero). Non so, con questo non penso di essere uno “scendiletto” o “fanatico illuso”, semplicemente ho un buon rapporto di collaborazione con la ds così come con i genitori presenti in giunta e i docenti presenti in Consiglio e non ci trovo nulla di male a presenziare come dicevo in maniera limitata. Penso, ma è la mia opinione, che se vogliamo esternare le nostre giuste rivendicazioni ci siano altri modi, per esempio fare presente agli organi collegiali che non siamo più disposti a farci carico dell’ulteriore stress dei pon. A me personalmente danno molti più fastidio le mille incombenze inutili (pcc, avcp, perlapa, rendicontazioni pon, inps cc.) che andare in consiglio per 20 minuti. Potete anche essere contrari, magari avete ragione voi, però ci tengo a sottolineare che non sono un "opportunista" che delega, anzi, avendo solo 4 assistenti, il mio lavoro me lo faccio tutto io e aiuto spesso anche la segreteria a fare il loro. Sinceramente trovo molto peggiori quei colleghi (e ne conosco) che magari non vanno in CdI però riescono a delegare tutto ai loro impiegati (cui a volte fanno anche del vero e proprio mobbing), si fanno fare anche il consuntivo da qualche collaboratore e si comportano come i “padroncini” della scuola dispensando prebende (ore, fis, permessi..) ai loro lecchini …. Quindi se si tratta di responsabilità e impegno sono dei semplici dipendenti e delegano tutto.. se invece si tratta di “comandare” e gestirsi il lavoro come pare a loro (quindi anche permessi e assenze) sono dei super capi con autonomia totale … dopo di che ribadisco magari sbaglio io, non mi sento per nulla compensato, anzi sempre più demotivato a fare questo lavoro.. ma non credo mi farebbe stare meglio non andare più in Consiglio ogni tanto …

Re: CCNL, “etica professionale” e stupidità dsga 5 Giorni, 3 Ore fa #29411

  • Roby
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 437
  • Karma: 3
Naturalmente la mia era una generalizzazione.
Anch’io appena entrato nei ruoli, ormai tanti anni fa, ho partecipato a un po’ di consigli.
Ma alla luce di come sono andate le cose, oggi lo considero un “errore di gioventù” (che poi tanto giovane non ero!).

Secondo me la questione, per chi la vuol capire, è semplice.

Il legislatore non includendo il dsga (in quanto tale e non come eventuale rappresentante eletto ATA) quale componente del consiglio di istituto, ritiene che la sua presenza non sia utile/indispensabile/necessaria, mentre ritiene necessaria la presenza del DS ed altre figure.

Quindi il dsga che per varie motivazioni (più o meno vere o plausibili) partecipa al consiglio, sia pure come dicono gli interessati “da esperto o da consulente tecnico” (NON RICHIESTO DAL LEGISLATORE) non fa altro che, inconsapevolmente, rendersi ridicolo (danneggiando l’intera categoria).

Perché, caso per caso:
1) Non conosce la normativa;
2) E’ debole professionalmente e non sa resistere alle pressioni anche soft del DS (che si chiamano spesso “inviti”): ma quali “inviti”! Nel lavoro non ci sono “inviti”: ci sono obblighi e diritti.
3) Contravviene alla volontà del legislatore che non ritiene necessaria la sua presenza (quindi arroganza a gogò);
4) Fa il lavoro umile e sporco che altri (DS) dovrebbero fare;
5) Gongolano, in modo puerile, solo per il fatto di essere “invitati” dall’illustre DS.

Ci sono altri motivi per cui si partecipa, ma questi di cui sopra sono quelli più comuni (anche se non dichiarati dagli interessati). E sono quelli che danneggiano la reputazione della categoria.

Un saluto a tutti … comunque.

Re: CCNL, “etica professionale” e stupidità dsga 4 Giorni, 8 Ore fa #29415

  • Valerino
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 111
  • Karma: 0
Sono anni che non partecipo più ai consigli. La penso esattamente come te, se il "caro legislatore" avesse voluto avrebbe inserito il DSGA tra i membri di diritto del Consiglio. Siccome questo non è avvenuto si vede che la nostra presenza non è ritenuta importante e allora fateveli da soli i consigli. Comunque è tutto uno schifo, non vedo l'ora di andarmene per chè non ne posso più di tutti questi politicanti, intrallazzatori e nulla facenti.
  • Pagina:
  • 1
Tempo generazione pagina: 0.19 secondi

Segnalo che nel sito www.liberodileo.it sono presenti:  il blog rinnovato, le News sempre aggiornate, il FORUM e le FAQ di interesse per il personale amministrativo della scuola e una nuova raccolta di link molto ricca.  Puoi trovare mie notizie anche su Linkedin alla pagina http://it.linkedin.com/pub/libero-di-leo/5b/1a7/1b1 e su Google+ alla pagina https://plus.google.com/113554514956230137360/posts?hl=it


Copyright © 2018 liberodileo.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Cerca con Google

News Studio Cataldi

News powered by
Logo studio Cataldi

-


Contatore nel Forum

Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information