Home Tabella categoria Reverse charge

Contatore visite

Contatore sito

Chi è online

 447 visitatori online

2.168 Utenti

Benvenuto ai nuovi utenti
alebuffardi, TT, salvalepia

Login

L'accesso abilita al forum anche IN SCRITTURA



LA REGISTRAZIONE DI NUOVI UTENTI E' GRATUITA: si prega di inviare un messaggio di posta elettronica a posta@liberodileo.it oppure
forum@liberodileo.it
indicando il nickname che si desidera utilizzare e l'assenso al trattamento dei propri dati personali ai sensi del GDPR in vigore dal 25/05/2018

WebMaster

Crea il tuo badge

Reverse charge PDF Stampa E-mail
Notizie - Ultime
Scritto da Administrator   
Giovedì 05 Febbraio 2015 08:08

[NdR 10/02/2015] Stanno arrivando Note di credito dai consorzi ex LSU per annullare le fatture con reverse charge; seguiranno LE NORMALI FATTURA CON IVA, DA LIQUIDARE CON LO SPLIT PAYMENT.  Insomma il reverse charge non è applicabile alle scuole. c.d.d.

 

Novità Legge di Stabilità 2015: Reverse Charge in edilizia
di Federico Paris
Cosa è il reverse charge e perché può ridurre l’evasione dell’Iva. Quali sono le sue applicazioni nel settore dell’edilizia e per quali prestazioni vale

Reverse charge IVA: applicazione della norma

Ampliati i contratti nel settore edilizio in cui è obbligatorio il reverse charge, inversione contabile IVA, e sistema esteso a energia e grande distribuzione: regole applicative

[NdR 05/02/2015] Il reverse charge, in italiano inversione contabile, è un particolare meccanismo fiscale che regolarmente l'applicazione dell'imposta sul valore aggiunto (IVA), con tale sistema colui che beneficia di una cessione di beni o di una qualunque prestazione legata all'erogazione di servizi, se è soggetto passivo nel territorio dello Stato, deve assolvere agli obblighi legati all'imposta in vece di colui il quale cede o presta il servizio.

I soggetti passivi del tributo sono:
1. gli imprenditori, le società commerciali di persone e di capitali, gli esercenti arti e professioni (siano essi persone fisiche, ovvero società semplici ed associazioni senza personalità giuridica) che pongono in essere cessioni di beni o prestazioni di servizi nel territorio dello Stato ovvero acquisti intracomunitari;  
2. gli enti non commerciali che pongono in essere acquisti intracomunitari oltre la soglia di 8.263 euro nel biennio ovvero realizzano cessioni di beni o prestazioni di servizi nell’ambito dell’esercizio (secondario) di una attività commerciale;
3. tutti coloro i quali effettuano importazioni di beni originari di Paesi o territori non compresi nell’ambito dell’UE.

Se vale ancora la regola che 2+2=4, le scuole non sono soggetti passivi e, quindi, non rientrano nel campo di applicazione del Reverse charge, che è stato esteso ai servizi di pulizia (ad esempio, servizi esternalizzati o ex LSU), ma rimane comunque escluso per la mancanza dei requisiti sub 1,2 e 3 dei cd. soggetti passivi. Quando ce lo diranno ufficialmente ?

Ultimo aggiornamento Giovedì 05 Marzo 2015 07:19
 

Segnalo che nel sito www.liberodileo.it sono presenti:  il blog rinnovato, le News sempre aggiornate, il FORUM e le FAQ di interesse per il personale amministrativo della scuola e una nuova raccolta di link molto ricca.  Puoi trovare mie notizie anche su Linkedin alla pagina http://it.linkedin.com/pub/libero-di-leo/5b/1a7/1b1 e su Google+ alla pagina https://plus.google.com/113554514956230137360/posts?hl=it


Copyright © 2018 liberodileo.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Cerca con Google

News Studio Cataldi

News powered by
Logo studio Cataldi


Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information