Home Tabella categoria Accordo ARAN-OOSS

Contatore visite

Contatore sito

Chi è online

 188 visitatori online

2.162 Utenti

Benvenuto ai nuovi utenti
CHANEL, Lilly, BOLZONELLA

Login

L'accesso abilita al forum anche IN SCRITTURA



LA REGISTRAZIONE DI NUOVI UTENTI E' GRATUITA: si prega di inviare un messaggio di posta elettronica a posta@liberodileo.it oppure
forum@liberodileo.it
indicando il nickname che si desidera utilizzare e l'assenso al trattamento dei propri dati personali ai sensi del GDPR in vigore dal 25/05/2018

WebMaster

Crea il tuo badge

Accordo ARAN-OOSS PDF Stampa E-mail
Notizie - Ultime
Scritto da Administrator   
Martedì 05 Aprile 2016 06:07

COMPARTI DI CONTRATTAZIONE

La bozza di accordo prevede la riduzione a quattro dei COMPARTI: Funzioni centrali, Funzioni locali, Sanità e Istruzione e Ricerca. Identici saranno i Comparti delle Areedirigenziali.

In pratica rimangono sostanzialmente immutati i vecchi Comparti di EELL e Sanità, mentre si uniscono alla Cenerentola Scuola, che nessuno voleva trovarsi accanto (troppo grossa e troppo povera) i comparti di Università, Accademie e Ricerca, che hanno in comune il Ministero - inoltre, il Comparto Ricerca è l'unico che prevede un sistema di progressione economica a gradoni di anzianità; tutti gli altri numerosi comparti sono stati fusi in uno solo, Ministeri, Agenzie fiscali Enti, ecc. ecc.

 

E' innegabile che questo passaggio rappresenta una notevole semolificazione della materia contrattuale e porterà ad una maggiore perequazione fra i diversi comparti che si sono uniti; la rivincita di Brunetta arriva in un contesto politico molto diverso e con tanti anni di ritardo rispetto alla riforma delle AP del D.L.vo 150/2009, dove questa aggregazione era prevista.  Ci sarà, ora, un terremoto è in arrivo nelle diverse organizzazioni sindacali, che si vedranno costrette ad adeguarsi ai nuovi comparti con una corrispondente riduzione di posti importanti a livello centrale e locale.

 

L'altra novità contenuta nella bozza di accordo è il riferimento al triennio 2016-2018, cioè il ritorno alla cadenza triennale e la prospettiva del sospirato prossimo rinnovo contrattuale, che più interessa ai lavoratori pubblici impoveriti e umiliati dal blocco dei contratti (dichiarato incostituzionale) e delle progressioni di anzianità.  Peccato che nella Legge di Stabilità 2016 ci sia una misera previsione di 300 mln di euro per il rinnovo di tutti i contratti pubblici (circa 3.000.000 di dipendenti).  Rimanendo solo al nostro settore, per avere una pietra di paragone, i docenti (solo i docenti, che sono poco più di 750.000) hanno nello stesso esercizio finanziario uno stanziamento di oltre 380 mln di euro per i famosi 500 euro per la formazione e 200 mln di euro per i bonus premiali che saranno distribuit fra breve dai Dirigenti Scolastici.

Leggi il testo (Allegato nel Forum da un collega)

Ultimo aggiornamento Sabato 30 Aprile 2016 07:11
 

Segnalo che nel sito www.liberodileo.it sono presenti:  il blog rinnovato, le News sempre aggiornate, il FORUM e le FAQ di interesse per il personale amministrativo della scuola e una nuova raccolta di link molto ricca.  Puoi trovare mie notizie anche su Linkedin alla pagina http://it.linkedin.com/pub/libero-di-leo/5b/1a7/1b1 e su Google+ alla pagina https://plus.google.com/113554514956230137360/posts?hl=it


Copyright © 2018 liberodileo.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Cerca con Google

News Studio Cataldi

News powered by
Logo studio Cataldi


Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information